Casa ZERO GAS con FOTOVOLTAICO, ACCUMULO e POMPA DI CALORE: Ecco il Mio Impianto

Ciao! Oggi, come promesso, ti mostro il mio Impianto Fotovoltaico a Ciclo Combinato

Intanto, se non hai visto i video precedenti vai a vederli (ti lascio i link)

🎥 PRIMO VIDEO SUL CICLO COMBINATO

🎥 SECONDO VIDEO SUL CICLO COMBINATO

Anche perché sennò non capirai niente di questo video…un po’ come un episodio di una serie di Netflix se non hai visto la puntata precedente 😉

Bene, partiamo dalle fondamenta del mio impianto, che è un impianto Fotovoltaico a Ciclo Combinato.

Ti spiego com’è composto: il mio impianto fotovoltaico è su due falde, una falda a ovest e un’altra stringa a est. I pannelli fotovoltaici sono pannelli ottimizzati, altrimenti la parte a est sarebbe poco produttiva per una parte della giornata.

Dopo i Sopralluoghi Tecnici e il Calcolo del Fabbisogno Energetico previsti dal PROTOCOLLO A CICLO COMBINATO, abbiamo deciso di installare un impianto fotovoltaico da 7 kilowatt con Batteria di Accumulo e Pompa di Calore professionale.

Guarda il video per scoprire l’analisi dei consumi e la mia esperienza personale col FOTOVOLTAICO A CICLO COMBINATO.

Vuoi potenziale la tua indipendenza e sicurezza energetica, come me?

La prima cosa da fare è essere consapevole: perché prima di investire su una riqualificazione energetica della tua abitazione, TU hai il DIRITTO di informarti e prendere consapevolezza di tutte le formule possibili a tua disposizione.

E proprio per questo motivo, noi del Sole in Tasca abbiamo deciso di offrirti uno strumento prezioso (Progettato con la consulenza dei nostri tecnici esperti) per comprendere se hai le basi per renderti il più indipendente possibile e tutelare la tua tranquillità familiare 

Clicca qui e compila la TUA AUTOANALISI ENERGETICA GRATUITA

👉 https://ilsoleintasca.it/autoanalisi-il-sole-in-tasca/ 

Poco prima, ti abbiamo parlato di consapevolezza. Ma perché è così indispensabile per te essere consapevole?

Perché i contributi per l’indipendenza energetica in vigore attualmente sono tanti, tra le soluzioni più disparate come: – La detrazione fiscale del 50% Ecobonus – La detrazione fiscale del 65% Ecobonus – il Superbonus 90% ancora per multifamiliari, piccoli e grandi condomini – il Conto Energia Termico 2.0 – la Cessione del Credito – lo Sconto in Fattura e tutto questo a prescindere dalla tipologia di reddito e fascia sociale a beneficio dei consumi energetici e del risparmio in bolletta 2023.

E una delle soluzioni presentate da molte aziende è il fotovoltaico, così come il fotovoltaico con batteria di accumulo. Ma, questa è la scelta migliore SEMPRE?

Molti guru del web propongono sempre questa soluzione come la migliore, in qualsiasi condizione, ed è contro queste informazioni che ci battiamo con il Sole in Tasca perchè NON E’ VERO che la migliore soluzione sia sempre il fotovoltaico.

Puoi leggerti le esperienze sul fotovoltaico e comprendere come il tema sia complesso, anziché semplice, perchè alla base ci sono i tuoi risparmi e le tue aspetattive.

CONCLUSIONI: Non credere a chi ti promette che con il fotovoltaico andrai a risolvere tutti i tuoi problemi legati all’indipendenza e sicurezza energetica, così come non credere che con la sola pompa di calore tu abbia risolto il problema del riscaldamento di casa, e anche l’integrazione di queste due tecnologie non sempre può garantirti la massima soddisfazione verso la tua indipendenza energetica.

Ma allora, ti chiederai cosa puoi fare?

La prima cosa da fare è capire se hai le basi per il sistema a CICLO COMBINATO, E come? ora è giunto il momento di compilare la TUA AUTOANALISI ENERGETICA GRATUITA 👉 https://ilsoleintasca.it/

 A presto!

Il Sole in Tasca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Chatta Su Whatsapp