COME mettere in SICUREZZA la tua casa nel 2024 AZZERANDO la BOLLETTA

Benvenuti a questo nuovo video del Sole in Tasca!

Siamo nella splendida Bassa Trevigiana, e oggi desidero condurvi attraverso la trasformazione dell’abitazione di Giuseppe, che ha fatto il passo da un impianto fotovoltaico di base, pensato per alimentare solo gli elettrodomestici come frigorifero e forno, a un sistema a ciclo combinato, rendendo la casa completamente elettrica.

Partiamo dal punto di partenza e dagli obiettivi di Giuseppe.

Inizialmente, l’abitazione aveva un impianto fotovoltaico dedicato alle necessità di base e una caldaia per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria. L’obiettivo di Giuseppe era ambizioso: eliminare il gas, consolidare le spese in un’unica bolletta e ridurla al minimo possibile, avvicinandola idealmente allo zero. Dopo un anno dall’intervento, Giuseppe ha raggiunto il suo obiettivo.

Ha eliminato completamente le spese per il gas di riscaldamento, grazie all’impianto fotovoltaico che produce corrente elettrica accumulata nelle batterie. Questo ha permesso un risparmio considerevole, annullando i circa €2000 che Giuseppe spendeva annualmente per il gas.

Inoltre, grazie allo scambio sul posto, Giuseppe è riuscito anche a guadagnare vendendo l’energia elettrica in eccesso al prezzo di mercato. Nel corso del video, Giuseppe ci mostra il vecchio contatore del gas, ora dismesso e riutilizzato per irrigare il giardino.

L’obiettivo di Giuseppe era duplice: efficienza energetica e riduzione delle bollette. Le spese sono rimaste pressoché invariate, ma l’investimento iniziale richiederà del tempo per essere completamente ammortizzato.

La trasformazione è stata possibile grazie alla sostituzione della vecchia caldaia a metano con una pompa di calore monoblocco, gestita da un sistema idronico che comprende defangatore, resistenze e flussimetro.

Luca, il tecnico specializzato, ci illustra le componenti dell’impianto. In conclusione, Giuseppe è soddisfatto del suo investimento e della scelta di staccarsi completamente dal gas.

L’abitazione, nonostante sia del 2003, è ora energeticamente efficiente e pronta per affrontare i prossimi anni. L’esperienza di Giuseppe dimostra che, anche in caso di un impianto esistente, è possibile effettuare una transizione verso un sistema più sostenibile.

Se sei interessato a valutare la fattibilità di un intervento simile per la tua abitazione, ti invito a compilare gratuitamente il modello di autoanalisi energetica qui: https://ilsoleintasca.it/autoanalisi-il-sole-in-tasca/

Il nostro team tecnico sarà lieto di offrirti una valutazione personalizzata per determinare se il passaggio a un sistema elettrico possa essere vantaggioso per te dal punto di vista tecnico ed economico.

Da Treviso, vi saluto e vi ringrazio per l’attenzione.

A presto!

Il Sole in Tasca

Gli Ultimi Articoli

Aggiornamento Contributo Fotovoltaico 40% Regione Friuli – Venezia – Giulia

Prima di fare breve aggiornamento sul bando della regione Friuli – Venezia – Giulia per impianti…

Ecco l’ultimo numero di ENERGIA EVOLUZIONE

Siamo orgogliosi ed entusiasti di presentarvi l’ultimo numero di ENErgia EVOluzione, una…

Reddito Energetico 2024: Fotovoltaico con Sconto in Fattura

Contattaci su Whatsapp per scoprire se puoi ottenerlo ➡️ https://wa.me/+393513013300 Il Reddito…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Chatta Su Whatsapp